Cheap Chat #2: ma che cos'è Lettori Ribelli?



*una nota in merito all'ultimo punto: attualmente non c'è un limite massimo o un minimo di caratteri. Non è necessario essere degli scrittori per contribuire, ogni lavoro verrà editato prima della pubblicazione. Naturalmente ogni post verrà pubblicato a nome del suo autore. Lo scopo di Lettori Ribelli è quello di favorire lo scambio di consigli e di opinioni e per questo qualunque tipo di contributo è più che apprezzato.


Ho pensato a Lettori Ribelli diversi anni fa, ma nel momento in cui il progetto ha preso forma nella mia testa, altri pensieri gli hanno fatto compagnia, primo tra tutti il: “ma ce n’è davvero bisogno?”
Nel mare magnum dei blog, dei gruppi di lettura, degli influencer che su internet parlano di libri, può esserci posto per me (per la mia idea e la mia voglia di fare) oppure ormai è troppo tardi?
Forse è troppo tardi.
Caparezza, però, dice che “ho pubblicato il primo disco che era già tardi”, e quindi mi sono sentita un po’ più libera di fare ciò che volevo anche se è già tardi. Tutto sommato è sempre “troppo tardi, ma non mi fermerò”.

Un giorno poi, nella foresta, scoppiò un incendio e tutti gli animali scapparono terrorizzati.
Il fuoco distruggeva qualunque cosa e gli animali cercarono rifugio all’interno del fiume, anche se l’incendio era in procinto di divampare anche lì.
Di fronte a tale distruzione, il colibrì decise di prendere, col suo piccolo becco, una goccia d’acqua per lasciarla cadere sulle fiamme.
“Che cosa stai facendo?” Chiese il leone osservandolo.
“Cerco di spegnere il fuoco” rispose il colibrì.
“Tu? Così piccolo? Credi di poter spegnere un tale incendio con quelle minuscole gocce?” E il colibrì, incurante delle risate e degli sberleffi, continuò imperterrito a trasportare l'acqua, e lo fece con tale dedizione che altri cuccioli decisero di seguire il suo esempio.
Il cucciolo di elefante, quello di pellicano, quello di leone cominciarono a gettare acqua sulle fiamme fino a quando, di fronte a quell’unione di forze, anche gli animali adulti decisero di dare il loro contributo.
Tutti assieme, gli animali, riuscirono a domare le fiamme.
In quell’occasione anche gli adulti impararono una lezione: “la cosa più importante non è essere grandi e forti, ma avere coraggio e voglia di fare”.


Pensando a questo ho deciso di tentare a dare una forma concreta alle mie idee.
Non è necessario essere leoni per poter dare il proprio contributo alla condivisione dei propri interessi.
Lettori Ribelli è il frutto della consapevolezza che non è mai troppo tardi per essere un colibrì.

GR(rrr)

Share:

0 commenti