The Wicker King di K. Ancrum


Titolo: The Wicker King
Autore:  K. Ancrum
Editore: Imprint
Data di uscita: 31 ottobre 2017

Oggi sono qui per confessare una cosa. Ho un debole per gli young adult che mi ricordano, per qualche motivo, le atmosfere della serie The raven cycle di Maggie Stiefvater: storie di adolescenti con la passione (o la calamita) per il mistero e il paranormale. Quindi, quando ho letto la sinossi del libro di cui sto per parlarvi, alcune delle mie corde sono state stuzzicate e non sono riuscita a esimermi dal richiedere una copia in anteprima.
Cominciamo dal principio. Quando August si accorge che il suo migliore amico, Jack, ha delle allucinazioni decide di aiutarlo. Le visioni di Jack lo calano in un mondo fantasy che sembra sovrapporsi a quello reale al punto da influenzarlo nella vita di tutti i giorni: evita ostacoli che non esistono, vede persone che non sono reali, riceve messaggi che solo lui può vedere. Questo mondo fantastico è guidato dal Wicker King ed è minacciato da una profezia oscura e nefasta. Jack sa che il suo compito è quello di salvare il regno fantastico che solo lui può vedere e vuole August al suo fianco in questa missione.


Viste le premesse, pensavo di trovarmi di fronte al classico romanzo per giovani adulti che fa vivere al lettore una storia fantastica inserita all’interno della realtà di tutti i giorni, ma The Wicker King prende subito una piega più angosciante che è stata resa esplicita solo nei riassunti del libro proposti più di recente. Il tema centrale del romanzo, infatti, non è l’avventura misteriosa alla caccia della chiave risolutiva della profezia che grava sul mondo di Jack, quanto piuttosto il degenerare della malattia mentale, o presunta tale. Tutti gli eventi ruotano attorno ai due personaggi principali che vivono una relazione di codipendenza. Il protagonista, August, in particolare, è legato a Jack in modo ossessivo, psicologicamente schiacciato da un evento che gli ha coinvolti anni prima, ed è convinto di dover esaudire tutte le richieste di Jack perdendo man mano la propria indipendenza mentale (e anche fisica, visto che i due passano a stretto contatto gran parte del tempo).
Lo stile dell’autrice è semplice, senza particolari guizzi sui quali porre l’accento, in linea con quello classico dei romanzi young adult che vengono buttati sul mercato alla velocità della luce. Ciò che rende questo libro particolare rispetto ad altri è l’inserimento di fotografie, di file, schede di vario tipo, necessari alla comprensione della trama che ricordano libri come il popolare Illuminae di Amie Kaufman. Avendo letto la versione ebook, non ancora del tutto completa, non posso dare un parere preciso sulla qualità e la fattura (tipo di carta sulla quale sono stampati, se le immagini sono a colori o in bianco e nero etc.) della versione cartacea.
Malgrado sia un libro godibile, di facile lettura anche se in lingua inglese, e intrigante per alcuni aspetti della trama che non è scevra da plot twist, non riesco a dare un giudizio positivo a questo romanzo. Il modo in cui è presentato non rispecchia l’effettivo contenuto della storia che affronta una serie di tematiche delicate con troppa superficialità, e tende alla romanticizzazione della malattia mentale e delle relazioni abusive, difetto che affligge gran parte dei titoli young adult, soprattutto americani. L’elemento fantasy sopracitato è quasi del tutto assente, non ha una reale vita propria, ma è presente in funzione di un argomento altro che, a mio parere, non viene affrontato con la giusta sensibilità. Seppur le diagnosi e le spiegazioni delle malattie raccontate siano puntuali, la cornice di relazioni all’interno della quali sono inserite non è positiva, e la rosa dei personaggi presentati è il classico insieme di teenager che prende decisioni discutibili dopo essere stato abbandonato dagli adulti. Da un certo punto di vista si può considerare The Wicker King un romanzo che tenta di essere un thriller coinvolgente, ma non risponde alle aspettative, soprattutto alla luce dell’entusiasmo che sta precedendo la sua uscita. 
Acquista online:

Share:

0 commenti